Questa mattina, alle ore 12.00, presso la Sala Degli Specchi di Villa Niscemi si è tenuta la conferenza stampa di chiusura dei Campionati Italiani Assoluti di Scherma Palermo2019. Il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando ed il comitato organizzatore hanno incontrato i giornalisti per tracciare un bilancio necessario e doveroso della manifestazione tricolore appena conclusasi.

Tutto è partito da questa sala, quando lo scorso anno organizzammo un workshop di grande rilievo – ha dichiarato Giorgio Scarso – non potevamo che concludere questo cammino proprio qui. Siamo molto soddisfatti per il totale coinvolgimento della città : i palermitani hanno risposto benissimo, oltre ogni aspettativa. Grazie al Comune di Palermo e al Sindaco in particolare per aver reso possibile un grande evento, degno di rilevanza non solo nazionale ma direi persino internazionale. Grazie anche al Comitato Organizzatore, che si è speso sin da subito per garantire una manifestazione di alto profilo. Aver portato le finali a Piazza Bellini credo sia stato il vero valore aggiunto di questi Assoluti palermitani: uno spettacolo sportivo nello spettacolo artistico e culturale. Infine, un sentito ringraziamento a tutti i nostri atleti, che hanno onorato al massimo la competizione: sono convinto che la manifestazione di Palermo resterà negli annali della nostra Federazione “.

La parola è passata poi al Presidente del Comitato Organizzatore, l’Avv. Francesco Leone: “Il bilancio non può che essere positivo, siamo molto contenti. Avevamo tre obiettivi come Comitato: il primo, garantire comfort massimo agli atleti; il secondo, determinare una ricaduta sociale, culturale, artistica per Palermo e la Sicilia; infine il terzo, realizzare un campionato economicamente sostenibile per la città e per tutti i soggetti coinvolti. Bene, tutti e tre i propositi sono stati pienamente raggiunti, con grande sforzo da parte nostra e delle istituzioni coinvolte”.

Anche il Project Manager del Comitato, l’Avv. Giuseppe Saeli, ha voluto sottolineare il grande impegno da parte di tutti. “Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per il bene di questa manifestazione sportiva – ha dichiarato Saeli- credo che eventi come questo possano determinare una crescita per tutti: città e cittadini. Siamo orgogliosi di aver coinvolto gli istituti scolastici di Palermo e provincia e siamo felici di aver portato la scherma non solo nel centro città ma anche in tutti gli altri quartieri. La scherma si conferma sport di integrazione, accessibile a tutti”.

Anche i partner dell’evento hanno voluto esprimere tutta la loro soddisfazione per il risultato ottenuto.“Siamo particolarmente orgogliosi di questa partnership, perché abbiamo contribuito a sviluppare nella nostra splendida Sicilia un evento nazionale di grande successo, importante sul piano della rilevanza sportiva e su quello delle prospettive sociali, in linea con la mission della nostra azienda che ci vede vicini al territorio, anche attraverso iniziative di valorizzazione delle eccellenze che offre. Palermo è una grande città ed eventi importanti come i campionati italiani assoluti di scherma  rappresentano un’occasione, una vetrina privilegiata per far conoscere la città da una prospettiva diversa. La partnership è stata portata avanti insieme al consorzio nazionale Conad e oggi il contributo per lo sport di Conad la classifica come prima in Italia nella grande distribuzione organizzata a credere nelle attività sportive e nei suoi valori, contribuendo a far crescere  le eccellenze, individuali e di squadra, che portano alto il nome della nostra Italia. Grazie al comitato organizzatore, alla FIS e a tutti coloro che hanno determinato il successo dell’iniziativa”- dichiara Vittorio Troia, direttore generale di Conad Sicilia.

Alla chiusura di questo campionato, ribadisco il mio grande orgoglio nell’aver sposato questa collaborazione con il comitato organizzatore, a cui va un grande plauso da parte mia e da parte di tutta l’Università Pegaso nella persona del Presidente Danilo Iervolino”. Ad affermarlo è Calogero Di Carlo, responsabile nazionale delle sedi d’esame dell’Università Telematica Pegaso, Main Sponsor dell’evento.

Il mio vuole essere un incoraggiamento, nell’auspicio che questa partnership possa avere continuità nel tempo  – afferma Di Carlo – Per quanto è nelle mie competenze, cercherò di lavorare sodo affinché anche la nostra Università abbia una sua squadra di schermidori, formata dai nostri studenti del corso di laurea in Scienze Motorie. Una meravigliosa esperienza di cui porterò nel cuore una grande lezione di costanza e tenacia; mi riferisco soprattutto agli atleti paralimpici che non conoscono ostacoli e puntano sempre più in alto. Una di questi, Marcella Li Brizzi, riuscirà a coronare anche il sogno della laurea. A lei, in segno di riconoscenza e ammirazione, va la nostra borsa di studio per l’iscrizione al corso di laurea triennale in Scienze Motorie, e ovviamente i nostri migliori auguri”.

Spazio anche al partner tecnico degli Assoluti, Decathlon.

I Campionati Assoluti di Palermo hanno rappresentato l’occasione più opportuna per il lancio della nuova marca di Scherma di Decathlon: Fenc’it. I primi feedback ricevuti dagli schermidori durante la presenza allo stand hanno confermato la bontà di una collezione costruita con Irene Vecchi. Inoltre, il test di prodotto con Margherita Granbassi, ha restituito all’equipe di ideazione preziosi feedback. Siamo pienamente soddisfatti delle giornate palermitane“.

Queste le parole di Luigi Cordioli, Category Manager di Decathlon.

La chiusura della conferenza non poteva che essere affidata al primo cittadino, il Sindaco Leoluca Orlando:

Desidero ringraziare pubblicamente il Presidente della federazione italiana scherma, Giorgio Scarso, per aver portato a Palermo i Campionati Italiani Assoluti. È stato un grande successo per la città intera: le finali a Piazza Bellini hanno rappresentato un vero e proprio spettacolo per la cittadinanza e per tutti coloro che hanno potuto seguirli in tv o sul web.

I numeri sono dalla nostra parte e ci dicono che Palermo ha tanta voglia di scherma. Ecco perché ci tengo a ribadire che in città sorgerà a breve il primo Palascherma: un impianto che ospiterà tutti quanti vorranno cimentarsi con questa meravigliosa disciplina sportiva. Tutti gli assalti sono stati combattuti ed emozionanti, a testimonianza di ciò il fatto che molte gare si sono decise al minuto supplementare. È stato emozionante, infine, vedere gli atleti paralimpici palermitani in pedana, come William Russo, Claudio Radicello e Marcella Librizzi: l’orgoglio di questa città insieme a quanti amano e praticano questa disciplina nelle scuole cittadine”.